Con in mano un pallone

Con in mano un pallone

E’ ancora chiuso. Ma apre?” si chiedono un paio di ragazzini.

Qualcuno si allontana, qualcuno aspetta dietro la porta dell’oratorio con in mano un pallone.

Cartolina da Cuba

Cartolina da Cuba

Ci sono foto baciate di cui spesso l’autore, pur non discutendone la bravura,  diventa secondario, a volte non lo si conosce neanche. Ci sono foto, poche, rare, che vanno oltre il fattore denaro, di cui non puoi effettivamente controllarne l’uso che ne fa la gente, se di esse ne ha fatto un messaggio proprio.

Il giorno che i morti persero la strada di casa

Il giorno che i morti persero la strada di casa

Insomma il 2 di novembre ricambiavamo la visita che i morti ci avevano fatto il giorno avanti: non era un rito, ma un’affettuosa consuetudine. Poi, nel 1943, con i soldati americani arrivò macari l’albero di Natale e lentamente, anno appresso anno, i morti persero la strada che li portava nelle case dove li aspettavano, felici e svegli fino allo spàsimo, i figli o i figli dei figli. Peccato.