Tra poco le festività Agatine

In città cominciano i preparativi per le festività Agatine.

Ed anche in cattedrale.

Storie dalla Cattedrale, 25 gennaio

Di striscioni appesi non ce ne sono più e tutto sembra, per chi conosce la storia, stonatamente normale.

La situazione degli “occupanti-ospiti” della cattedrale, così li definisce Padre Giuseppe, é pressoché invariata.
Vista l’imminente festa della patrona e con la navata destra praticamente bloccata, i cittadini cominciano a chiedersi cosa succederà.

“Per le festività tutto verrà rimosso. La navata liberata dai materassi accatastati, passeggini, borse e i pochi oggetti personali. Non so come dormiremo, forse seduti nelle panche, testa a testa, giusto per chiudere gli occhi”.

Alcuni degli occupanti stanno fuori al sole, altri dentro a riposare e forse le giornate, per via del fermento che da sempre precede Sant’Agata, sembrano meno lunghe.

Storie dalla Cattedrale

Desy
“Perché il sindaco rifiuta l’incontro?”
Verso Sant’Anna