La variante dei cavalieri, dei banchieri e del Sindaco Bianco

Un incendio, mai si era visto così forte, la mattina del 12 luglio, in pieno centro città, ha incenerito diciotto ettari di verde, di orti e di bosco.

Cibali, area verde prima e dopo l’incendio, luglio 2017

Due giorni prima, in silenzio, la Giunta Comunale aveva approvato la variante al Piano Regolatore che prevede proprio in quell’area, la costruzione di quindici palazzi di massimo dodici piani, centri commerciali, alberghi e migliaia di metri quadri di parcheggi. 165 metri cubi di cemento.

panoramica di una parte delle aree incendiate, Cibali 2017

L’assessore all’Urbanistica ha ritenuto opportuno dichiarare che la coincidenza tra l’incendio e l’approvazione in Giunta della variante non è altro che “una ridicola insinuazione”.

Benvenuti a Catania, la città degli “uomini che sussurrano le varianti”.

l’articolo completo di Matteo Iannitti su I Siciliani