Il due di febbraio, presso la Badia di S.Agata, c’è stato un pomeriggio dedicato alle donne e alla prevenzione del tumore alla mammella.

un’ opera esposta

Di questo tumore ancora oggi si muore, ma con un’attenta prevenzione si può arrivare a guarire.

In cosa consiste la prevenzione? Nel cibo salutare, nelle visite periodiche dal ginecologo, nel cercare di stare sereni, in una buon attività fisica e mentale.

Sembrerebbe che la prevenzione sia “roba da ricchi”, eppure la buona cucina è povera, l’attività fisica consiste anche in una sostenuta camminata giornaliera e la prevenzione è supportata dal sistema sanitario nazionale, ma solo dopo una certa età.  Le donne che si affidano al SSN sanno quanto sia necessario programmarla in tempo per evitare le lunghissime attese. Noi l’impegno ce lo mettiamo, anche se spesso lo Stato non ci viene in aiuto, mentre alcuni dottori si, sono speciali.

La giornalista Eliana Liotta, il Prof. Paolo Veronesi, la chirurga-senologa Sara Pettinato e l’editore di SudPress Pier Luigi De Rosa.

Il ricavato delle vendite di ogni opera verrà donato all’ “Associazione Agata donna per le donne” onlus che nasce con ‘obiettivo di aprire un dialogo con le istituzioni per affrontare i problemi relativi al tumore al seno e che offre servizi in convenzione dalla visita senologica, mammografia, ecografia, alla riabilitazione arto superiore, al supporto psicologico, alla chirurgia plastica.

L’Associazione si trova in Via Asiago 12 – Catania tel. 095 38 71 77

Articolo apparso su SudPress